Loading...

Associazione di promozione sociale che si occupa di tutelare e valorizzare l’ambiente in tutte le sue declinazioni nell'ambito del territorio del Comune di Milano, ed in particolare nella zona 6, sviluppando altresì le attività sociali e culturali connesse. Comitato Ponti intende recuperare le aree verdi in stato di abbandono, creare collegamenti ciclopedonali, collaborare con enti pubblici e privati, realtà locali e strutture imprenditoriali al fine di sviluppare progetti di riqualificazione e di messa a sistema atti a rendere attrattive, fruibili e sicure le aree soggette ad incuria. Il nostro contesto urbano si trova tra il Naviglio Grande, all’altezza della chiesa di S.Cristoforo, e le stazioni MM di Romolo e Famagosta. Un’area da tempo in trasformazione. Questa territorio, originariamente industriale e in larga misura agricolo, ha subito un processo di riconversione. Le ex-fabbriche si sono tramutate in ambienti che accolgono sedi universitarie, laboratori, studi professionale, showrooms, gallerie d’arte, uffici e abitazioni. Sono arrivati nuovi abitanti da altre parti della città e del mondo. Si tratta dunque di una zona di grandi innovazioni.

impegno dei cittadini, senso civico, volontà di collaborazione, partecipazione

L'impegno di un'associazione di promozione sociale tocca vari fronti che hanno un unico denominatore comune: la collettività. E' dunque nelle corde di Comitato Ponti coinvolgere i quartieri in cui opera maggiormente, nell'area che si estende dal Naviglio Grande al viale Famagosta, per creare comunità,̀ dandole modo di conoscersi, interagire e collaborare. I residenti della vecchia zona industriale non ci sono più e i nuovi venuti non si conoscono e faticano a relazionarsi. A chi cerca di tenere le fila, spesso risulta evidente che vi sono interessi e propositi comuni. Fare in modo che vi sia un'interazione proficua e progettuale fa parte della mission di Comitato Ponti. Tutto nasce da uno sguardo improvviso a qualcosa che è sempre esistito ma che era poco curato, quello che viene comunemente definito il degrado della periferia. Dallo sguardo si sono mosse intenzioni, emozioni, fatiche, sorrisi, riunioni, sino alla costituzione di un comitato spontaneo costituitosi alla fine del 2010 per arrivare poi ad una Associazione di Promozione Sociale. Una storia che può appartenere a chiunque, una storia con capitoli definiti, ma tutta da movimentare, vivere e raccontare.

dal degrado al GIARDINO NASCOSTO, il giardino condiviso

Seguendo le direttive della delibera comunale, l’associazione ha realizzato un progetto, in continuo coordinamento con il Comune di Milano, per portare avanti il primo tassello di un parco fluviale che vorrebbe estendersi dal Naviglio lungo l’Olona fino al viale Famagosta. Sono state così gettate le basi di uno dei primi giardini condivisi della città. Da area abbandonata e nascosta alla vista, a giardino fruibile per tutti i cittadini, dove si svolgono attività di giardinaggio e coltivazione collettiva, laboratori, incontri culturali e momenti sociali. L’abbiamo battezzato il “GIARDINO NASCOSTO” perché tale era, mentre ora è luogo di ritrovo e di piacevole relax situato in via Bussola angolo via Malaga.

il superamento delle barriere

Una “rete” di percorsi ciclabili che inanella i vari tratti di un “parco fluviale” lungo le sponde dell’Olona, e che dalle stazioni di Famagosta e Romolo raggiunge il Naviglio Grande. La pista ciclabile che abbiamo pensato, oltre a ricongiungersi con quella esistente sull’Alzaia del Naviglio, servirebbe anche a connettere molte attività che già ora sorgono lungo il suo percorso: tre scuole; una delle più importanti imprese sociali della città; il villaggio Barona; lo IULM; il nuovo centro direzionale sulla via Santander; gli esercizi commerciali e il terziario avanzato della zona.

fare rete

Comitato Ponti collabora attivamente con tutti i giardini condivisi di Milano, con le Istituzioni, con gran parte delle realtà che si occupano dei temi insiti nella mission dell'associazione. La collaborazione attiva sui temi del "verde" milanese ha portato alla stesura, insieme a tutti i partecipanti, del nuovo regolamento del verde, delle nuove linee d'indirizzo per la manutenzione del verde cittadino e della proposta progettuale ad ampio raggio e a lunghissimo termine del verde urbano e metropolitano.

Portfolio Category: Sport e Svago